Il Museo Diocesano di Ancona

Museo Diocesano di Ancona

Le opere d’arte, in particolare quelle commissionate e realizzate per motivi liturgici, affinché possano esprimere appieno i molteplici significati stratificati e complementari tra loro quali il valore artistico, storico, teologico e devozionale, dovrebbero essere collocate o utilizzate nella o per la loro originaria destinazione. Non sempre ciò è possibile. La raccolta museale, quindi, oltre la salvaguardia e la conservazione del bene, si prefigge lo scopo di tramandare nella loro completezza i valori che connotano le opere d’arte. Questi sono i criteri primari perseguiti nell’allestimento del Museo Diocesano di Ancona che pertanto ha come funzione principale quella pastorale.

Continua a leggere

Un’altra musica, un’altra Italia

 

forme

nostro lunedì n.2 - forme

Colloquio con Gastone Pietrucci

Quando e come nasce “La Macina”?

“La Macina” nasce nell’agosto ’68 perché ho avuto la fortuna, a Spoleto, mentre preparavo il mio esame di stato, di assistere allo spettacolo “Bella ciao” di Roberto Leydi e Filippo Crivelli, al Teatro Caio Melisso, durante il “Festival dei Due Mondi”. Fu per me una folgorazione giovanile. Conoscevo della musica e della canzone tutto quello che passava la radio di quei tempi: improvvisamente ho visto e sentito che c’erano un’altra musica e un’altra Italia che cantava, per parafrasare le note di regia dello stesso Crivelli, e da lì ho avuto la voglia imitativa di riproporre quelle cose perché, nella mia ingenua ignoranza di allora, ritenevo che la musica popolare fosse solo quella che avevo conosciuto a Spoleto, particolarmente lombarda e piemontese, attraverso Giovanna Marini, Caterina Bueno, Sandra Mantovani, solo per ricordarne alcuni. Per diversi anni ho frequentato il repertorio di quel disco. Poi, naturalmente, come comprendi bene, ho avuto bisogno di staccarmi da quel lavoro capendo che la musica popolare era presente in tutte le regioni grazie anche alla tesi universitaria che ho preparato sulla letteratura tradizionale e orale marchigiana e spoletina, partendo appunto dalla ricerca di tradizione e di oralità della mia terra e da lì non mi sono fermato più.

E la ricerca? Continua a leggere

Life in a day

 

Invitati da Ridley Scott,
il 24 luglio 2010, migliaia di persone di tutto il mondo,
hanno caricato su youtube il video delle loro vite.
Ne è stato fatto un film, diretto da Kevin Macdonald,
ora disponibile on line! 134 minuti imperdibili!

 

[youtube_sc url=JaFVr_cJJIY width=550]


					

Museo della preistoria della Tuscia e della Rocca Farnese

 

Cortile della Rocca Farnese

Il Museo della preistoria della Tuscia e della Rocca Farnese si trova nella parte più alta di Valentano, ospitato nella monumentale Rocca Farnese sapientemente restaurata, nel cuore del centro storico.

Il museo è collocato all’interno della Rocca Farnese e si sviluppa in due diverse sezioni principali. La sezione della Preistoria espone i reperti dell’Alto Lazio risalenti al periodo che va dal Paleolitico inferiore (più di 500.000 anni fa) alla prima età del Ferro (IX-VII sec. a.C.).

L’altra sezione è riservata al Medioevo e al periodo rinascimentale e riguarda lo sviluppo di Valentano e del suo territorio dall’Alto Medioevo (VII sec.) fino all’età contemporanea; in particolare viene presa in considerazione la storia della famiglia Farnese dal 1300 al 1600.

A tale proposito risulta molto interessante la ricchissima raccolta di ceramiche, con pregevoli maioliche, rinvenute nei butti del castello, tra cui segnaliamo il corredo matrimoniale di Pier Luigi Farnese e Gerolama Orsini (1519). Continua a leggere

Web Marketing News

 

A soli venti anni dalla sua nascita Internet è diventato in assoluto il mezzo di comunicazione più utilizzato nel mondo ed ha acquistato sempre più un ruolo strategico. Ma se è vero che Internet offre a chiunque la possibilità di promuovere in modo immediato ed efficace la propria attività ed i propri prodotti, ad un costo estremamente accessibile, è altrettanto vero che la rete presenta molte insidie. L’impossibilità di avere un controllo diretto delle fonti di informazione, l’anonimato e l’enorme quantità di notizie che vengono continuamente veicolate, rendono infatti la rete uno spazio estremamente complesso.

Il blog Web Marketing News nasce proprio per offrire consigli e suggerimenti, attraverso un punto di vista alternativo, personale e critico, sulle strategie del nuovo marketing, mettendo in guardia su quelli che sono i pericoli della rete e offrendo allo stesso tempo stimolanti spunti per riflettere.

Continua a leggere

Armeria

 

Parlavi di non so quale amore,
un altro prima di me
ed io seguivo, con gli occhi,
un’armeria ormai chiusa,
anch’essa, come noi, appoggiata
ad una stessa notte,
e dei fucili in fila
nella rastrelliera,
l’ombra immobile e fredda.

Volevo fossi un’altra
–  pensando alla tua bocca
come a un bacio –
ma non l’ho detto, cara,
ho solo sussurrato:
« Riapriranno la caccia ».

 

Francesco scarabicchi,
da
Il cancello, peQuod, 2001

 

Il museo diffuso urbano di Ancona

 

Museo Diffuso Urbano di Ancona

apertura museo urbano diffuso:

 Colui che da Venezia percorresse con un piroscafo l’Adriatico di notte, al primo chiarore del mattino, salito sulla tolda, vedrebbe disegnarsi sull’oriente d’argento con una velatura bigia un promontorio, che sembra un enorme cetaceo arenato. Quello è il promontorio di Ancona. Crescendo il giorno, si distingue la città come assisa alle falde del monte Conero che pare farle da spalliera. L’illusione non cessa che quando si è pressoché in porto. Allora il monte non si vede più, quasi fosse rientrato in se stesso, e la città assorge pere i suoi colli, nello sfavillio d’atomi d’oro e d’argento che col sole salgono verso la volta del cielo. Della città si sente subito un effetto vaghissimo. Adagiata mollemente su triplice collina, si rispecchia tutta nel bacino delle verdi sue acque. Sulle case che si affollano per l’erta del colle Guasco, la cattedrale domina con la fronte serena. Dal San Cataldo coronato di verdi giardini specola il Faro. Nell’aspro Astagno s’allarga e guata la cittadella. Continua a leggere