Il mio nome è Nessuno

L’avventura di Ulisse – Il ritorno
di e con Valerio Massimo Manfredi
e la partecipazione di
Isabelle Adriani e Sebastiano Somma
Locandina••A4 tracc

Tratto dall’ultimo romanzo-best seller di Valerio Massimo Manfredi,
Il mio nome è Nessuno” è una riproposizione teatrale delle pagine più suggestive dell’omonimo testo. Il viaggio di Odysseo, il suo universo brulicante di uomini,
donne, imprese gloriose o sventurate raccontate con le parole e nei gesti dell’autore
Valerio Massimo Manfredi con Isabelle Adriani e Sebastiano Somma.
Dopo aver cantato la nascita e la formazione dell’eroe e la guerra sotto le alte mura
di Pergamo, Manfredi dà voce al viaggio più straordinario di tutti i tempi, quello di Odysseo, con il suo universo brulicante di uomini, donne, imprese gloriose e sventurate.
Ci sono voluti dieci anni ininterrotti di guerra e di sangue, di amori feroci e di odio inestinguibile, per sconfiggere i Troiani. Ora Odysseo deve rimettersi in viaggio
con i suoi uomini per fare ritorno a Itaca, dove lo attendono la moglie fedele e il figlio lasciato bambino. Ma il ritorno è una nuova avventura: Odysseo deve riprendere la lotta,
la sua sfida agli uomini, alle forze oscure della natura, al capriccioso e imperscrutabile volere degli dei. L’eroe e i suoi compagni dovranno affrontare imprese spaventose,
prove sovrumane, nemici insidiosissimi (Ciclopi),
incontri struggenti (Kirke, Nausicaa, Penelope), l’addio al padre Laerte.

Coordinamento artistico e regia a cura di Fabio Torrembini
Musiche di Cristian Carrara
Produzione CE.F.A.C soc. coop Carpi (Mo)

PRODUTTORI ESECUTIVI
Michele Galli e Vittorio Palazzi Trivelli

UFFICIO STAMPA
Anna Chiara delle Donne
+39 339 6062578
stella.maris2000@yahoo.com

COORDINAMENTO EDITORIALE
Tiziana Affortunato

OPERE GRAFICHE
Giulia Manfredi

CONCEPT CREATIVO E COMUNICAZIONE GRAFICA
Lirici Greci comunicazione

CEFAC
via pezzana 24 / 41012 Carpi (Mo)
+39 3398816385
eventi@cefac.org

 

valerio massimoman
Valerio Massimo Manfredi
È un archeologo specializzato in Topografìa del Mondo antico.
Ha insegnato e tenuto conferenze in alcuni dei più prestigiosi atenei in Italia
e all’estero e pubblicato numerosi articoli e libri in sede accademica;
ha inoltre guidato spedizioni e scavi in varie località del Mediterraneo e del vicino Oriente.
Come autore di narrativa, ha pubblicato quattordici romanzi di grande successo internazionale (quattordici milioni di copie vendute in tutto il mondo) fra cui la trilogia
Alèxandros, tradotta in 39 lingue in 75 paesi, i cui diritti cinematografici sono stati ceduti
a Universal Pictures. Dal suo romanzo L’Ultima legione Dino de Laurentiis ha tratto il film
omonimo diretto da Doug Leer con Colin Firth, Ben Kingsley, Aishvaria Ray.
Ha vinto numerosi premi letterari fra cui il Premio Roma, il Premio Scanno
e il ‘Premio Bancarella’. È collaboratore scientifico del Messaggero e Panorama.

68
Isabelle Adriani
Attrice, scrittrice e giornalista professionista. Studia recitazione, danza e canto
sin da bambina. Pubblica otto libri di fiabe e due romanzi storici su Cenerentola
e su Anna Comnena, storiografa dell’anno mille.
Ha recitato in più di 30 film in Italia e all’estero:
da Il Cuore grande delle Ragazze di Pupi Avati a Maschi contro Femmine,
da Che Bella Giornata con Checco Zalone a La prima cosa bella di Paolo Virzì.
Gira a Cuba Faccio un salto all’Havana e a Buenos Aires Il Campione e la Miss
con Luca Argentero. Nel 2012 presenta al Festival del Cinema di Venezia il suo romanzo La Vera Storia di Cenerentola con la prefazione di Valerio Massimo Manfredi.
Al Pacino incantato dal suo talento la invita a Los Angeles dove si esibisce
anche per Woody Allen. Ottiene la green card americana come talent e recita
in The American con George Clooney, in Twice Born con Penelope Cruz,
con Milla Jovovich in Future-Past-Perfect e in Reclaim di Alan White con John Cusack.
Interpreta Seleni nell’ultimo kolossal americano Christ The Lord diretto da Nowrasteh.
Isabelle è anche doppiatrice per importanti film d’animazione
(Era Glaciale 4; Alvin Superstar 3; Trilly e la Fata pirata).

Sebastiano Somma
Sebastiano Somma
Attore di teatro, cinema, televisione e fotoromanzi, debutta a sedici anni con la commedia teatrale Miseria e nobiltà di Eduardo Scarpetta; in seguito recita in Napoli milionaria
e in Sorelle Materassi, dal romanzo omonimo di Aldo Palazzeschi.
Nel 1982 esordisce nel cinema con il film Cuando calienta el sol…v amos alla playa
a cui fanno seguito: Un jeans e una maglietta, Zero in condotta, regia di Giuliano Carnimeo, La vita di scorta, Rimini Rimini, regia di Sergio Corbucci, I miei primi 40 anni, 
regia di Carlo Vanzina, e Opera, regia di Dario Argento.
I suoi primi lavori televisivi (Skipper, Il boss, miniserie tv Cronacanera) risalgono al 1984.
Nel 1999 è protagonista su Rai Uno della serie Non lasciamoci più per la regia
di Vittorio Sindoni. Dal 2000 al 2005 impersona il procuratore Luca Bartoli nelle miniserie Sospetti 1 e 3 (2000-2005), regia di Luigi Perelli, e Sospetti 2 (2003), regia di Gianni Lepre. Nel 2001 è protagonista di Senza confini, miniserie dedicata al commissario Giovanni Palatucci che a Fiume, durante la seconda guerra mondiale, salvò moltissimi ebrei. Tra le altre fiction Tv merita un particolare riferimento Un caso di coscienza,
dove interpreta il ruolo dell’avv. Rocco Tasca. Nel 2007 ritorna a recitare in teatro
con Sunshine di William Mastrosimone, regia di Giorgio Albertazzi, in cui è protagonista insieme a Benedicta Boccoli. Nel 2008 debutta alla regia, per il Premio giornalistico
“Marco Luchetta” per raccontare l’uccisione della troupe Raiuccisa a Mostar nel 1994.
Dal 2010 interpreta a teatro il Capitano Bellodi ne Il giorno della civetta di Leonardo Sciascia, nell’adattamento di Gaetano Aronica, per la regia di Fabrizio Catalano.


info@nostrolunedi.it
www.nostrolunedi.it

info
info@liricigreci.it
www.liricigreci.it